Bitcoin

bitcoin

Il Bitcoin è sicuramente la criptovaluta più nota, che ha aperto la stada a tante altre dopo essere stata riconosciuta come mezzo di pagamento.

Storia

Non tutti sanno che Satoshi Nakamoto è soltanto uno pseudonimo utilizzato da chi nel 2009 creò il Bitcoin. La vera rivoluzione che si è innescata è stata la mancanza di un ente centrale che lo emette e il fatto che il suo valore dipende soltanto dalla domanda e dall’offerta. Il Bitcoin ha finalmente materializzato per primo il concetto di criptovaluta, introdotto su una mailing list da Wei Dai nell’ormai lontano 1998. Il numero massimo dei Bitcoin che si potranno emettere è fissato a 21 milioni di esemplari.

Con la sua invenzione Nakamoto desiderava creare una moneta capace di non subire alcuna influenza esterna e di non lasciarsi condizionare dall’andamento di nessun mercato. In questi ultimi anni il valore del Bitcoin si è impennato vertiginosamente e ciò ne ha decretato il grande successo a livello mondiale.

Come funziona

Ma andiamo a spiegare nel dettaglio il funzionamento dei Bitcoin. Esiste una rete composta da nodi che tracciano ogni transazione in Bitcoin sfruttando la crittografia. Ogni nodo possiede una copia del database con tutte le informazioni a riguardo, in una struttura che viene definita peer-to-peer (“pari a pari”). Questo perché si tratta di una rete “democratica”, dove nessuna autorità può bloccare i trasferimenti o requisire i Bitcoin.

Non esiste nemmeno il fenomeno della svalutazione causata dall’emissione di nuove monete. La cronologia contenente tutti gli scambi avvenuti in Bitcoin viene detta Blockchain ed è visualizzabile da chiunque. Siamo di fronte ad una tecnologia completamente open-source, non controllata da nessuno e alla quale tutti possono partecipare.

L’economia legata ai Bitcoin è in forte crescita nonostante il software a essi connessi sia ancora in versione beta. Già da diverso tempo è possibile vendere e acquistare attraverso i bitcoin merci e servizi di diverse tipologie, tangibili e non. A Cipro si pagano così ad esempio le tasse universitarie, mentre a Zugo in Svizzera si fa lo stesso per la sanità e i trasporti pubblici.

Per guadagnare Bitcoin ti servirà un portafoglio digitale nel quale salvare le monete e per far ciò potrai selezionare un programma tra i diversi disponibili in rete. Per estrarre dei Bitcoin è necessario invece mettere in atto un’operazione chiamata “mining”, che richiede una grandissima potenza di calcolo da parte di un computer. Per questo occorre possedere un processore e una scheda grafica che offrono grandi prestazioni e bruciano anche molta energia. Esistono sul mercato dei computer appositi per estrarre Bitcoin, detti ASIC Bitcoin Miner, ma bisogna ponderare bene la convenienza di effettuare un simile investimento.

L’alternativa si chiama “Mining pool”, che sfrutta il calcolo distribuito tra diversi utenti sparsi per il mondo, che uniscono le potenze di calcolo dei propri hardware. Naturalmente in questo caso alla fine si divide fra i partecipanti il valore dei Bitcoin estratti. È possibile ottenere Bitcoin anche attraverso gli ASIC Usb, che sono acquistabili con una spesa ragionevole e possono effettuare i calcoli necessari all’estrazione senza consumare troppa energia. Gli ASIC Usb sono simili nell’aspetto alle tanto diffuse chiavette Usb, utilizzate per archiviare dati.

Esistono anche dei sistemi di affiliazione per acquisire Bitcoin e in ultima istanza potresti pure considerare l’idea di acquistarli direttamente, magari come forma di investimento. Puoi sfruttare per tale finalità diversi servizi creati ad hoc

I vantaggi dell’utilizzare i Bitcoin

Sono tanti i punti di forza che stanno spingendo sempre più persone all’acquisto e all’utilizzo dei Bitcoin. Innanzitutto la rete peer-to-peer rende possibili transazioni velocissime, in tutto il mondo e con spese di gestione spesso nulle o comunque minime.

Se sei un privato con i Bitcoin puoi effettuare scambi di denaro in maniera veloce, sicura ed economica. Il tutto anche in mobilità, con un semplice codice QR o collegando due smartphone attraverso la tecnologia radio NFC. La crittografia renderà inaccessibile a chiunque i tuoi dati sensibili e ti proteggerà sempre da qualsiasi tipo di frode. Potrai dire addio a spiacevoli inconvenienti come ad esempio la clonazione di carte di credito. Questo mezzo di pagamento funziona sempre e comunque e consente di effettuare transazioni dall’Africa al Canada in soli dieci minuti. Nella maggior parte dei casi non dovrai pagare nessuna commissione e in più potrai proteggere la tua identità e la tua privacy.

Anche se hai un’impresa Bitcoin può fare al caso tuo, ad esempio per gestire i pagamenti. I vantaggi indiscussi in questo senso sono l’estrema sicurezza e i costi bassi delle transazioni. I pagamenti effettuati con Bitcoin non sono annullabili in quanto irreversibili e non comportano frodi e i costi a esse connessi. Le transazioni possono avvenire in pochissimo tempo da un angolo all’altro del mondo senza dover elaborare i numeri di carta di credito di chi effettua un pagamento.

Accettando Bitcoin allargherai il giro dei tuoi clienti, mostrandoti sempre all’avanguardia. Con la funzione multi-firma, poi, tutto il consiglio di amministrazione dovrà autorizzare ad esempio una determinata spesa.

Come investire in Bitcoin

I Bitcoin rappresentano una valida forma di investimento e anche di guadagno. Come per ogni asset esistente, però, occorre dedicare del tempo per studiarne bene il mercato e i vari modi in cui tradare. Anche se non sei un esperto della materia potrai tranquillamente operare con i Bitcoin. Ti basta installare un portafoglio Bitcoin sul tuo computer o sul tuo dispositivo mobile per generare un indirizzo. Comunicandolo ad un conoscente potrai ricevere o emettere pagamenti; è un po’ come fornire un indirizzo e-mail ma ti consigliamo di utilizzare un indirizzo Bitcoin una sola volta.

Chi ha acqustato Bitcoin in passato non si è certamente pentito: il valore è aumentato esponenzialmente e questa forma di investimento si è già rivelata vincente.

Conclusioni sui Bitcoin

Oggi è molto più facile rispetto al passato entrare in possesso dei Bitcoin, che permettono anche di conseguire guadagni interessanti. Le possibilità di utilizzo sono molteplice e tutte caratterizzate da un’estrema sicurezza. Vale la pena sicuramente andare a fondo nella questione e capire bene come investire in Bitcoin.

Consulta la lista con tutti i migliori broker criptovalute che trattano questa valuta.